Vai al contenuto

Scatta che ti passa

Non ho mai considerato di essere una fotografa in primis perché non ho mai avuto il piacere di potermi impratichire con strumenti professionali e sopratutto non ho mai affrontato alcuno studio a riguardo.

Un giorno ho letto una bella definizione di fotografia, vale a dire: “scrivere con la luce”.

È bastato quello per farmi capire che catturare le immagini non è tanto diverso dal comporre uno scritto, cantare o recitare.

Si riassume tutto nella capacità di imprimere, in questo caso su pellicola, una comunicazione.

Con l’avvento dei cellulari professionali e alcune app meravigliose, ho trovato il coraggio di buttarmi.

Ovvio, sono una dilettante che gioca a raccontare una storia attraverso la luce, i professionisti mi devono scusare per questo articolo che è più indirizzato a gente semplice come me che necessita di contenuti di qualità per i social ed ha a disposizione pochi mezzi.

In realtà ho scoperto di avere un certo occhio per le prospettive e l’estetica fino ad avere l’onore di immortalare contenuti utilizzati per libri o video importanti.

Per citarne uno “Schiavo dei sogniDream edition di Dydo trova un mio scatto come copertina.

Nel primo lockdown ho imparato a produrre autoscatti buoni che non rovinassero il mio feed di instagram visto che non avevo la possibilità di fare altrimenti.

È stata una scuola di vita.

Il primo consiglio che posso dare è di guardare con occhio attento gli scatti di fotografi professionisti, pagine estetiche o copertine di libri.

Noterai che, anche quando sembrano “scatti rubati”, non contengono imperfezioni come ad esempio una giacca appoggiata nell’angolo mal piegata oppure un filo fastidioso per terra.

Sono i piccoli dettagli a fare la differenza.

Altra cosa importante è che prima di scattare una fotografia chiedo a me stessa o al mio modello cosa vuol comunicare con quello scatto.

Avendo le idee chiare sarà più facile ottenere un risultato soddisfacente e di buona utilità.

Se questo argomento ti ha interessato scrivimi nei commenti e ti racconterò ancora altri consigli pratici.

Ah, ricordo che la mia pagina instagram è @martaisideriva, seguimi !

https://amzn.to/3Brsc5l

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.