Vai al contenuto

Perché Isy?

Mi è stato chiesto perché avessi scelto questo nome per la protagonista di “Ancora una” essendo anche parte del mio user name di instagram (@martaisideriva), coincidenza o conferma che il libro ha tratti autobiografici?

Il mio nome alle anagrafe è Marta Riva, ma il giorno del battesimo i miei genitori decisero di fare omaggio ad una zia di mio padre, adottata alla nascita, aggiungendo Iside che ai fini legali non ha valore ma a livello affettivo si.

Sin da piccola mi hanno raccontato di Iside, la bimba orfana affidata ai miei bisnonni i quali cercavano di invano di concepire figli.

La bimba arrivò nella mia famiglia già grandicella e portò molto fortuna ai coniugi che poi riuscirono a concepire Andrea, mio nonno, Giovanna e Angela.

La leggenda narra che fosse figlia di una ricca signora di Milano che ogni tanto veniva a trovarla di nascosto lasciando la scia misteriosa di una carrozza elegante nel paesino di meno di mille anime dove sono cresciuta.

Per me è sempre stato il simbolo della resilienza oltre ad avere un nome dal forte significato rappresentando la dea egizia della ,maternità, fertilità e magia.

“Ancora una” ha qualcosa di magico al suo interno, racconta di una rinascita, di una ragazza dal passato tenebroso legato a violenza e delusione.

Il nome, anche se già utilizzato per dare un tocco di originalità al mio account IG, mi è sembrato più che mai appropriato. Cosa ne pensi? A proposito, hai già letto “Ancora una”?

https://amzn.to/3aygXw7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.